16 aprile 2018

MASI Agricola premiata con il Wine Excellence Award promosso da American Chamber of Commerce in Italy

Sant’Ambrogio di Valpolicella, 16 aprile 2018 – Sabato 14 aprile nella Sala Arazzi, di Palazzo Barbieri, sede del Comune di Verona, nel cuore pulsante della città scaligera in festa in questi giorni per il 52° Vinitaly, Masi Agricola è stata premiata con il Wine Excellence Award promosso da American Chamber of Commerce in Italy, in collaborazione con Veronafiere.

Ha ricevuto il premio dalle mani del Consigliere Delegato di AmCham, Simone Crolla, Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola alla presenza del Sindaco di Verona, Federico Sboarina, e del Direttore Generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani.

Simone Crolla, Consigliere Delegato di AmCham, ha dichiarato: “A Masi e a Sandro Boscaini, dedichiamo questo premio - giunto alla sua settima edizione - per aver contribuito a costruire la reputazione e il successo dell’industry italiana del vino, prodotto inimitabile, non solo sviluppando la sua azienda ma anche promuovendo l’eccellenza del vino e dell’Amarone in America e nel mondo”.

Sandro Boscaini, Presidente di Masi Agricola, ha commentato: “Sono onorato da questo riconoscimento che condivido con i miei fratelli, Bruno e Mario, con Federico Girotto, amministratore delegato e i collaboratori di Masi. Il lavoro di squadra ci vede premiati per aver perfettamente assorbito il concetto di operare aspirando all’eccellenza, mirando a diventare ambasciatori della cultura e delle tradizioni delle Venezie, producendo vini preziosi e di qualità. Ringrazio a nome di Masi per questo premio che nasce dal cuore dell’America, perché AmCham è organo fondamentale per allacciare i rapporti e mantenere ben salda l’amicizia tra il bel Paese e l’America”.

Il Consigliere Delegato di AmCham, Simone Crolla, conferisce il Wine Excellence Award a Sandro Boscaini, Presidente di MASI Agricola

MASI AGRICOLA: Masi è produttore leader di Amarone e da sempre interpreta con passione i valori delle Venezie.

La sua storia inizia alla fine del XVIII secolo, quando la famiglia Boscaini acquista pregiati vigneti nella piccola valle denominata “Vaio dei Masi”, nel cuore della Valpolicella Classica. Da oltre quarant’anni ha avviato un ambizioso progetto di valorizzazione di storiche tenute vitivinicole, collaborando con i Conti Serego Alighieri, discendenti del poeta Dante, proprietari della tenuta che in Valpolicella può vantare la più lunga storia e tradizione, e con i Conti Bossi Fedrigotti, prestigiosa griffe trentina con vigneti in Rovereto. Masi possiede inoltre le tenute a conduzione biologica Poderi del Bello Ovile in Toscana e Masi Tupungato in Argentina. Masi ha un expertise riconosciuta nella tecnica dell’Appassimento, praticata sin dai tempi degli antichi Romani, per concentrare colore, zuccheri, aromi e tannini nel vino, ed è uno degli interpreti storici dell’Amarone: il suo presidente, Sandro Boscaini, rappresenta la sesta generazione della famiglia che ha contribuito a creare con questo vino un’eccellenza italiana Oggi Masi produce cinque diversi Amaroni, la gamma più ampia e qualificata proposta al mercato internazionale.

Sandro Boscaini riveste attualmente la carica di Presidente di Federvini, Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori e Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti e affini.

Masi Agricola è quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana. Il codice alfanumerico delle azioni è “MASI” e il codice ISIN è IT0004125677. Il lotto minimo di negoziazione è 250 azioni. Nomad e Specialist della società è Equita Sim S.p.A. (www.masi.it)