30 maggio 2018

Seeds&Chips, Coop e IBM lanciano la call for ideas per nuove soluzioni nella filiera delle uova grazie all'utilizzo della Blockchain

Milano, 30 maggio 2018 – È iniziata lo scorso 8 maggio Great Eggspectations!, la call for ideas lanciata da Seeds&Chips - The Global Food Innovation Summit in partnership con COOP e IBM, con oggetto la filiera delle uova e l’utilizzo dei criteri di blockchain.

La produzione e la filiera delle uova sono tra le più vitali nel sistema alimentare globale, ma anche tra le più vulnerabili. Le recenti minacce in tutta Europa hanno infatti sollevato, sia per le imprese che per i consumatori, la necessità di individuare nuovi principi di responsabilità e trasparenza lungo tutta la catena di produzione e distribuzione. La blockchain, in questo senso, sta realmente aprendo un mondo di opportunità che offriranno un enorme vantaggio competitivo sostenibile, in ogni settore e filiera di appartenenza.

La Call coinvolge Seeds&Chips, Coop e IBM, rispettivamente l’ecosistema sul FoodTech per eccellenza, il più grande retail su larga scala e il leader delle innovazioni per il mondo del business. Alla base dell’iniziativa, la strada comune da percorrere verso una filiera delle uova più trasparente e autentica, per avere accesso informazioni sicure su ciò che acquistano e mettono in tavola.

Lo scopo della Call è individuare le migliori soluzioni con tecnologia blockchain nei seguenti ambiti: monitoraggio della catena di distribuzione; agricoltura; tracciabilità; retail innovation; big data e monitoraggio di precisione. Mentre i progetti presentati dovranno appartenere alle seguenti categorie: retail su larga scala; mercati locali; sistemi integrati.     

Fino al 15 luglio Great Eggspectations! lancia la sfida: coinvolgere il maggior numero di progetti, startup, università e centri di ricerca, per selezionare le migliori soluzioni e ridisegnare la filiera delle uova. In premio, la possibilità di sviluppare il progetto con la filiera Coop utilizzando la totalità di servizi Cloud IBM (inclusi Watson IoT, Blockchain e Cognitive Computing) con un credito di utilizzo gratuito pari fino a 120.000 euro. Il vincitore sarà proclamato il prossimo 30 settembre.

“Stiamo assistendo ad una fase di enorme trasformazione e nuove opportunità del modo di fare impresa, ma anche di come essere consumatori consapevoli e attori protagonisti delle nostre scelte alimentari” - afferma Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. “Food e Tecnologia sono oggi strettamente legati, soprattutto grazie ad alcuni strumenti disponibili come la blockchain, che permettono di controllare la sicurezza degli alimenti, di tracciarli, di intervenire sulle modalità in cui vengono prodotti, trasformati, distribuiti e consumati. Seeds&Chips continua a collaborare con i migliori attori del settore del cibo e della tecnologia, come Coop e IBM, affinché in sinergia si trovino soluzioni sempre più innovative, sicure e sostenibili. L’utilizzo della blockchain per il food è solo uno degli esempi delle enormi opportunità di sviluppo economico che sono all’orizzonte per il settore che noi rappresentiamo”.

“Coop è da sempre in prima linea per garantire che i suoi prodotti a marchio siano sicuri, etici, ecologici, buoni, convenienti e trasparenti. – sottolinea Chiara Faenza, Responsabile Sostenibilità e innovazione valori di Coop Italia - La garanzia si basa su una accurata selezione dei fornitori, sul rispetto, da parte della filiera, di rigorose regole, spesso più restrittive delle norme di legge e sull’attuazione di verifiche e controlli lungo tutta la catena di fornitura. La conoscenza della filiera è inoltre fondamentale. Coop consente ai consumatori di avere accesso in modo trasparente a informazioni in merito a origine delle materie prime, processi produttivi e prodotti finiti attraverso l’etichetta o con portali dedicati”.

Gabriele Tubertini, Direttore Sistemi Informativi e Organizzazione di Coop Italia commenta: “È nel DNA di Coop innovare e sperimentare per garantire e rafforzare la sua identità e i suoi valori ed è quindi un dovere presidiare e anticipare le innovazioni tecnologiche per offrire sempre maggior trasparenza e garanzia a soci e consumatori. Coop vede nella blockchain l’opportunità di dare al consumatore un’informazione ancor più trasparente e capillare sulla filiera delle uova, usando l’innovazione tecnologica come veicolo di coinvolgimento responsabile di tutti gli attori della catena produttiva”.

"Il fascino e l'utilità di sfide come questa - conclude Alessandro La Volpe, Vice President IBM Cloud - ci dicono quanto sia preziosa una tecnologia capace di rispondere alla fame di chiarezza e fiducia da parte dei cittadini. La blockchain consente infatti di indirizzare il tema della tracciabilità di una intera filiera, dall'origine fino al consumatore finale, con il fine ultimo di garantire piena trasparenza. E di farlo, aspetto non secondario, aggregando professionalità diverse su obiettivi comuni in un'ottica di innovazione aperta. Se poi si aggiunge l'AI, i benefici per tutte le aziende che portano la bandiera del Made in Italy in giro per il mondo non possono che aumentare. Ecco perché la nostra piattaforma Cloud, così ricca di questa e altre funzionalità avanzate, resta a disposizione di chiunque abbia buone idee. Per mettere in moto la loro intelligenza".

 

Per partecipare a “Great Eggspectation!”, application su:

https://www.seedsandchips.com/greateggspectations

 

Tutte le informazioni e il regolamento completo qui:

https://drive.google.com/file/d/1uzLNQ259sspd0_DbwZJqqrztuTusC_bF/view  

***

Seeds&Chips - The Global Food Innovation Summit, fondato dall’imprenditore Marco Gualtieri, è uno degli eventi di riferimento a livello mondiale nel campo della Food Innovation. Una vetrina d’eccezione interamente dedicata alla promozione di soluzioni e talenti, tecnologicamente all’avanguardia, provenienti da tutto il mondo. Un’area espositiva e un palinsesto di conferenze per presentare, raccontare e discutere sui temi, sui modelli e sulle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato. Alla III edizione di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, ha preso parte il Presidente Barack H. Obama in qualità di keynote speaker. L’evento ha registrato oltre 300 speaker provenienti da tutto il mondo; oltre 240 espositori; 15800 visitatori e registrato 131 milioni di social impression in 4 giorni. La IV edizione di Seeds&Chips ha visto la partecipazione tra gli altri di John Kerry, 68° Segretario degli Stati Uniti d’America, e Howard Schultz, Executive Chairman di Starbucks. La V edizione di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit si svolgerà a Milano, dal 6 al 9 maggio 2019.

Coop è la più grande cooperativa di consumatori italiana con più di 150 anni di storia. 8 milioni di soci, 55.000 dipendenti, 1400 negozi in 16 regioni italiane fanno sì che il marchio Coop sia leader nel settore della Grande distribuzione organizzata con una quota di mercato del 18,7%. Per una realtà come Coop digitalizzazione significa l’opportunità di mettere ancora di più il socio consumatore al centro del nostro ecosistema per fornirgli servizi sempre più innovativi ed utili.

Per ulteriori informazioni: http://www.e-coop.it/

Con 107 anni di storia, IBM è leader nell’Innovazione al servizio di imprese e istituzioni in tutto il mondo. Opera in 170 paesi con circa 380 mila dipendenti. L’azienda offre alle organizzazioni gli strumenti per la trasformazione digitale dei modelli di business: una piattaforma Cloud che abilita le soluzioni di Intelligenza Artificiale per la comprensione dei dati, sistemi tecnologici sicuri e flessibili, servizi di consulenza e di progetto specifici per ogni comparto industriale e una ricerca che spazia dalla Blockchain al Quantum, dall’AI alla Cybersecurity. Alla ricerca, in particolare, IBM destina ogni anno circa 6 miliardi di dollari con il lavoro di 12 centri di carattere globale e oltre 8500 tra ingegneri, scienziati e designer di 47 Paesi e altrettanti Stati americani. Ciò assicura il primato, ininterrotto dal 1993, nella classifica dei brevetti depositati negli Stati Uniti: in 25 anni hanno raggiunto le 105mila unità. Nel solo 2017 sono saliti a quota 9043. IBM opera in Italia dal 1927 contribuendo allo sviluppo dell’innovazione in ogni settore economico.

Per approfondire: 2017 Annual Report https://ibm.co/2FIBxwP